Come fare soldi online nel 2015

0

Il guadagno online è al giorno d’oggi un discorso molto decantato, se ci guardiamo attorno vediamo che si parla di guadagno online e di metodi per fare soldi online dappertutto, tutti ne parlano, anche sui social network, ma poi alla fine rimane sempre un tabù.

Diciamo che è per metà discorso alla portata di tutti e per metà un tabù. Perchè se ci pensiamo un attimo è molto facile trovare persone che promettono di farti guadagnare dei soldi seduto davanti al pc ma poi, quando si va ad affrontare il discorso, non si arriva quasi mai al dunque,  bisogna vedere, sapere, studiare, comprare, senza riuscire a quantificare mai quale sarà l’impresa e quale sarà la spesa.

Allora cominciamo a vedere i vari pezzi singolarmente in merito a come fare soldi. Parliamo dell’Online, parliamo di internet e della rete, e prendiamo in considerazione la “rete” come un mezzo, uno strumento, un canale in cui operare.

La rete è come una strada, la strada di un paese, e può essere una strada di campagna poco trafficata o una strada di città piena di negozi e molto trafficata. Questa strada che è la “rete”, ha, come in una strada reale e come nella vita reale, tutte le stesse caratteristiche: concorrenza, prodotti migliori e peggiori dei nostri, traffico.

Ovviamente con più traffico si avranno anche più entrate, ma tutti vogliono essere dove c’è più traffico, e quindi la concorrenza sarà alta. Noi come un vero lavoratore dovremmo capire e farci spazio tra gli altri. Offrendo prodotti unici e di qualità o per un pubblico specifico se avessimo un negozio (o un e-commerce online), mettendoci anche in mostra utilizzando tutti gli strumenti che la rete ci offre, come per esempio pubblicizzare la nostra attività o il nostro negozio sui social network, che in pratica sono delle vere e proprie piazze virtuali, e nelle piazze si sa cosa si fa, si chiacchiera, si scambiano informazioni e ovviamente ci si promuove.

Quindi noi per gestire la nostra attività online dobbiamo inquadrare la cosa come se fosse un’attività reale, bisogna LAVORARCI su, e quindi bisogna a seconda del tipo di attività che si andrà a svolgere, dedicare tempo, investire denaro, guardare alla concorrenza, usare mezzi e prodotti buoni, o servizi che ci aiuteranno a crescere (come per esempio acquistare pubblicità da facebook),  e avere tanta pazienza.

Ora andiamo a vedere da dove vengono i soldi che possiamo guadagnare online:

Si può aprire una vera e propria attività online, e quindi un negozio, allora possiamo fare un sito e-commerce, possiamo vendere prodotti, nostri prodotti che avremmo locati in qualche magazzino e vendere la nostra merce tramite internet. Questo metodo ti porterà sicuramente ad avere buoni risultati se si fa una buona indagine e se i nostri prodotti si venderanno, ma all’inizio di tutto visto che si parla di vendite, dobbiamo mettere in preventivo le spese e gli investimenti che si fanno per un vero e proprio negozio, ovviamente togliendo le spese del negozio fisico.

Quindi non avremmo l’affitto delle mura e forse meno dipendenti da pagare a fine mese, ma comunque dobbiamo preventivare le spese per locare la nostra merce (possiamo metterle in casa se vendiamo braccialetti), visto che saremo una vera e propria attività dovremmo costituire una società, una società che quindi fattura i prodotti che vende e paga le tasse.

Quindi avremmo: spese di costituzione società, spese per avvocato, spese per commercialista. Aggiungiamo qui la costruzione del nostro sito web, che per chi non è addetto ai lavori si traducerà in una spesa aggiuntiva per un webmaster che lo costruisca e lo gestisca nel tempo; alla spesa del webmaster dobbiamo affiancare la spesa per lo spazio hosting, cioè lo spazio che ospita il nostro sito web nel tempo e la spesa per il dominio, che se comunque abbiamo un  buon volume di affari diventano spese poco influenti.

Tra le varie entrate ed uscite che può avere un e-commerce, e la sua promozione, dobbiamo pensare ad una vera e propria attività e quindi a budget da investire e qualche risparmio da parte. Dobbiamo sempre fare le giuste valutazioni del caso comunque: se vogliamo vendere braccialetti dobbiamo avere un budget, se vogliamo vendere telefonini e altri elettrodomestici o alta tecnologia tipo amazon, dobbiamo averne un altro.

Altro metodo di guadagno online, è promuovere i prodotti di altre aziende attraverso il nostro sito internet, in sostanza pubblicizzare al nostro traffico e quindi ai nostri utenti altri prodotti, e guadagnare una commissione sulle vendite. Queste commissioni a seconda del circuito che utlizziamo sono calcolate in diversi modi, comunque esistono commissioni sulla singola vendita, commissioni sul click, commissioni sull’impressione. Commissioni per click significa che prenderemo una percentuale ogni volta che ognuno cliccherà sul prodotto pubblicizzato sul mostro sito web, mentre commissione per impressione vuol dire che noi prenderemo una percentuale ogni volta che il prodotto pubblicizzato sarà mostrato agli utenti.

Queste percentuali avranno una proporzione diversa rispetto ad ogni singolo tipo di pubblicizzazione: le percentuali su singola vendita sono alte, ma più difficili da perseguire, percentuali sui click sono di poche centesimi e quindi ci si aspetta di fare tanti click per fare un buon guadagno, percentuali sulle impressioni sono bassissime e quindi per fare dei buoni guadagni avremmo bisogno di grandi volumi di traffico.

La scelta dipende da noi e da quale sistema può funzionare meglio per noi: se abbiamo un sito di nicchia, che parla delle bacche miracolose dell’everest, e quindi avremo dieci persone che andranno a visitare il nostro sito ogni giorno, ci converrà vendere prodotti salutari e guadagnare sulla singola vendita piuttosto che scegliere un affiliazione a click e a impressione non avendo molto traffico.

Viceversa se abbiamo un sito di calcio che fa 20.000 visite al giorno, ci conviene avere un affiliazione a click per riceverne tanti piuttosto che vendere le bacche dell’everest che non interessano a nessuno sul nostro sito. Diciamo che per quel che riguarda i click la media è di 25-30 per ogni 1000 visitatori, quindi a seconda di quanto viene pagato il nostro click o la nostra impressione possiamo farci i vari calcoli.

Tanti pensano di fare siti web in inglese perchè essendo la lingua più diffusa al mondo hanno più chance di ricevere una mole di traffico più elevata; questa idea non è sbagliata, ma non sarà comunque facile, perchè avremmo molta più concorrenza.

Non bisogna perdere le speranza e bisogna lavorare veramente bene sui nostri siti o sul nostro sito, perchè ci sono dei blog che fanno soldi  e hanno successo e questo perchè sono stati ben curati e riescono a ricevere molto traffico. A questo punto la sfida diventerà scalare la classifica di google e arrivare nelle prime pagine per avere visitatori più facilmente.

Tornando al discorso della strada come nella vita reale, salire le posizioni di google sarà come essere nella parte più visibile e più trafficata della nostra strada, e quindi tutto ciò prevede costi, sacrifici, lavoro e pazienza, ma anche ritorno economico. Proprio per questo è opportuno affidarsi a professionisti e consulenti seo, in grado di aiutarci a scalare la classifica dei risultati nei motori di ricerca.

Questi due sono i metodi più utilizzati quando si intende il guadagno online come sito web, ma metodi per guadagnare e fare soldi online stando seduti al pc ce ne sono molti altri, per esempio si può guadagnare online con un applicazione per smartphone, si può fare soldi collaborando con i possessori di questi grandi siti web, che molto spesso si avvalgono di articolisti e aiutanti per mandare avanti i propri siti web.

Si può guadagnare con metodi scorretti; molto utilizzato è anche l’email marketing. Come detto ad inizio articolo la rete è come la vita reale, ti offre tutti gli strumenti per salire, ma questo in cambio di sacrifici e/o investimenti.

Nei prossimi articoli approfondiremo i vari metodi e istruzioni su come fare soldi online al giorno d’oggi e, oltre a spiegarne il funzionamento e a metterlo in atto, ne analizzeremo tutte le possibili sfaccettature.

Condividi

Lascia un Commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.