Come scegliere il broker giusto per il mercato delle opzioni binarie

0

Chi si avvicina al mondo delle opzioni binarie si chiede sempre come scegliere il broker giusto. Anche chi investe nel mercato da un po’ può avere legittimi dubbi sul proprio broker e domandarsi se sia quello giusto o no. Per rispondere a questa domanda basterà leggere questo articolo dove abbiamo indicato ogni aspetto che riguarda la scelta del vostro prossimo broker.

Per iniziare: cos’è un broker

Questo paragrafo è dedicato solo a coloro che si sono avvicinati da poco al mondo delle opzioni binarie. Prima ancora di scegliere il broker giusto bisogna sapere cos’è un broker: un broker è un intermediario, che permette agli utenti che scelgono il suo servizio di poter piazzare i propri investimenti nel mercato delle opzioni binarie. Un broker offre una piattaforma software dove fare gli investimenti e l’assistenza necessaria perché questi investimenti vadano a buon fine. Buoni broker possono essere trovati su portali come www.opzionibinarie.net o tramite Google. E’ importante essere consapevoli del fatto che si sceglie un broker legittimo!

Per iniziare: come funziona il software

Prima ancora di avventurarvi nella scelta del broker giusto, è importante che sappiate una cosa. In generale, tutti i broker operano online e non è quindi necessario scaricare programmi sul vostro pc. Questo è un aspetto molto interessante perché riduce di molto le competenze necessarie e l’impegno dei nuovi utenti.

Partiamo dal deposito

Per scegliere il broker giusto bisogna analizzare una serie di aspetti: partiamo dal deposito richiesto. Quasi tutti i broker richiedono un determinato deposito. La prima cosa che bisogna decidere è quindi quanto si vuole investire (seguendo le linee guida che vi abbiamo fornito negli altri articoli); successivamente, bisognerà individuare un broker che permetta di fare l’investimento che è stato deciso. Alcuni broker, infatti, hanno un limite minimo o massimo e bisogna fare attenzione che questi limiti corrispondano alle proprie esigenze.

Entriamo nel vivo con gli investimenti

Un’altra cosa molto importante da tenere in considerazione è la cifra minima e massima che il broker permette di investire. Alcuni broker non permettono di fare investimenti bassi, così come alcuni non permettono investimenti superiori ad una certa cifra. Anche in questo caso bisogna determinare prima quale sarà la cifra che si vuole investire in una singola operazione e poi verificare se il broker lo consente. Per chi si è appena avvicinato al mondo delle opzioni binarie, ad esempio è altamente consigliabile fare investimenti bassi, anche di pochi euro.

Un aspetto cruciale: l’assistenza al cliente

Anche se si spera sempre di non averne bisogno, è importante verificare che tipi di assistenza offrono i broker. Potrebbero esserci broker raggiungibili solo via mail o via telefono, altri solo in determinati momenti della giornata, altri ancora potrebbero non offrire assistenza in lingua italiana ma solo in inglese. Fate le vostre valutazioni in base alle vostre esigenze e ricordate che il broker deve poter essere contattato in caso di necessità.

Gli indispensabili: la licenza

Una cosa su cui non si può assolutamente transigere è la licenza. Quando si fanno investimenti si mettono in ballo molti soldi e chi tratta i soldi deve essere autorizzato a farlo. Per questo è sempre bene verificare che il broker prescelto abbia la licenza Cysec o quella CONSOB o addirittura entrambe. Questo dà tutta una serie di garanzie all’utente che sono assolutamente indispensabili per poter investire in totale tranquillità, necessaria per essere ancora più concentrati sull’investimento vero e proprio.

Come depositare e come prelevare

È importante considerare anche i metodi di prelievo e di deposito quando si deve scegliere il giusto broker. Bonifico bancario, carta di credito, sistemi come Paypal o Skrill, carte prepagate: i modi per ricevere ed inviare denaro online sono tantissimi. Qual è quello che vi mette più a vostro agio? Se decidete che è meglio per voi pagare con Paypal, verificate che il broker prescelto consenta questo tipo di transazione.

Bonus di benvenuto e bonus di utilizzo

Anche se non è il primo aspetto da considerare, bisogna sempre essere consapevoli del tipo di bonus che offre il broker. Alcuni offrono bonus di benvenuto anche piuttosto rilevanti, altri offrono bonus fedeltà, altri ancora offrono entrambe le cose. Ovviamente, bisogna sempre scegliere quello che offre di più, sempre con un occhio agli altri aspetti che contano.

Le opinioni online contano

Infine, prima di decidere di buttarsi in una nuova avventure, è bene verificare l’opinione di chi lo ha già fatto. Le opinioni degli utenti sono molto utili per dare indicazioni di massima, ma bisogna poi sempre adattare ciò che si legge alle proprie specifiche esigenze.

Condividi

Lascia un Commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.