Come fare il calcolo dei Pivot Point

0

Nel trading online vi sono diversi indicatori ai quali far riferimento per impostare una strategia di trading, ma esistono anche dei metodi per interpretare al meglio i segnali forniti dai vari indicatori, come, per esempio, i pivot point che sono dei punti di svolta calcolabili sugli indicatori impostati sui grafici di prezzo.

Esistono 4 pivot point: due di resistenza e due di supporto e le regole che sono alla base dei pivot point sono simili a quelle che si trovano alla base dei supporti e delle resistenze: si acquista un’opzione binaria Call quando il prezzo rimbalza su un pivot point di supporto o ne infrange uno di resistenza; oppure si acquista un opzione binaria di tipo Put quando il prezzo rimbalza su un pivot point di resistenza o si infrange su uno di supporto.

Come si calcola il Pivot Point?

Prima di impostare il calcolo dei pivot point occorre procurarsi i seguenti dati (che devono riferirsi al giorno precedente):

  • Prezzo Massimo = X;
  • Prezzo Minimo = Y;
  • Prezzo di Chiusura = Z;
  • Prezzo Medio = K.

La formula si esprime, poi, così: Calcolo K (prezzo medio) = (X + Y+ Z) / 3, vale a dire il prezzo medio è dato dalla somma del prezzo massimo, prezzo minimo e prezzo di chiusura diviso per 3.

Una volta calcolato il prezzo medio è possibile effettuare le operazioni per il calcolo dei Pivot Point, nel modo seguente:

  • Resistenza 1° (o Resistenza Prima R1°) è la risultanza di (2 x K) – Y (due volte il prezzo medio sottratto il prezzo minimo)
  • Supporto 1° (o supporto primo S1°) è la risultanza di (2 x K) – X (due volte il prezzo medio sommato al prezzo massimo)

I risultati di queste prime due operazioni esprimono i primi due pivot point (o punti di svolta) da monitorare per poter calcolare i successivi. Il calcolo dei secondi pivot point è il seguente:

  • Resistenza 2° (resistenza seconda R2°) è la risultanza di K – (S1° + R1°) (Il prezzo medio sottratto il risultato del calcolo del supporto primo sommato alla resistenza prima)
  • Supporto 2° (supporto secondo (S2°) si ottiene calcolando K – (R1° – S1°) vale a dire il prezzo medio sottratto al risultato della sottrazione della Resistenza Prima meno il supporto primo.

Allo stesso modo si procede con il calcolo dei terzi pivot point:

  • Resistenza 3° (R3°) = K – (S2° + R2°)
  • Supporto 3° (S3°) = K – (R2° – S2°).

In ogni caso esistono dei calcolatori di pivot point online (spesso messi a disposizione dalle stesse piattaforme di trading online).

Una volta calcolati i pivot point si utilizzano al meglio sapendo che quando:

  1. Il prezzo raggiunge dei punti di supporto si acquistano opzioni call;
  2. Il prezzo raggiunge dei punti di resistenza si acquistano opzioni Put;
  3. Il prezzo supera la resistenza , si acquistano opzioni call;
  4. Il prezzo supera il supporto, si acquistano opzioni Put.

Quindi, in sostanza, si potrà investire quando il prezzo rimbalza oppure “buca” i pivot point.

Condividi

Lascia un Commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.