Come fare soldi con il dropshipping

0

Probabilmente avreste visto molti venditori su eBay o su altri siti simili vendere prodotti di marca a prezzi scontati attraverso le aste. Vi sarete chiesti dove e come questi venditori si riforniscono della loro merce e come fanno a guadagnare pur mantendo bassi i prezzi di vendita. La risposta è semplice: utilizzano il dropshipping, un metodo attraverso il quale acquistano i loro prodotti alla rinfusa tramite intermediari.

Scopriamo cosa è il dropshipping

La caratteristica principale del dropshipping è che il venditore non possiede fisicamente le merci, ed il lavoro di spedizione dei prodotti e la gestione degli ordini dei clienti vengono trasferite ad un grossista o ad un distributore.

Il guadagno per il rivenditore è costituito dalla differenza tra il prezzo di vendita al dettaglio dei prodotti ed i prezzi all’ingrosso. Il grossista/distributore, a sua volta, riduce le spese, non dovendosi accollare i costi di un negozio al dettaglio incaricando un venditore per la vendita.

Chiunque può iniziare a fare soldi vendendo con questo sistema nel suo negozio virtuale. Si può iniziare subito semplicemente pubblicando i prodotti sulle pagine del proprio sito web. Si tratta di un’operazione che la maggior parte delle persone sarà in grado di eseguire senza problemi, perché si tratta di un processo relativamente semplice.

Cosa posso vendere con questo sistema

Accessori mobili, portachiavi,articoli per bambini, l’elenco dei prodotti è pressochè infinito, praticamente è possibile vendere quasi tutto, ad esempio: elettronica, vestiti, scarpe, libri, profumi, giochi, orologi, accessori da cucina, poster, giocattoli, cancelleria, occhiali, attrezzi sportivi, figurine, borse, tappeti, ecc…

Cosa fare per iniziare

Il Web Store è la parte più importante del sistema e per questo ogni suo particolare va curato. Prima di contattare il dropshipping e decidere l’azienda con la quale lavorare è necessario individuare la tipologia dei prodotti che volete vendere in quanto questi influenzano la scelta del nome del dominio che dovreste acquistare. Una volta deciso il nome del dominio occorre acquistarlo insieme al servizio di hosting, necessario per creare e mantenere il sito.

Un’altra operazione indispensabile è quella di impostare un account commerciante su Paypal, in questo modo potrete iniziare ad incassare il denaro dei clienti senza che questi lascino il vostro sito per effettuare i pagamenti quando acquistano.

Naturalmente potete vendere i vostri prodotti anche utilizzando siti di aste come eBay ma la percentuale sui guadagni delle vendite verrà notevolmente ridotta a causa delle commissioni dovute a questi siti per ogni vendita realizzata.

Importanza del vendere sul proprio sito e-commerce

Ci sono almeno due buoni motivi: il primo è che i clienti si sentono più sicuri quando fanno acquisti presso una società con un sito web professionale, il secondo motivo riguarda il vostro lavoro che si semplifica notevolmente potendo gestire completamente ogni prodotto dal pannello di amministrazione.

Per la creazione di un sito web di ecommerce professionale si consiglia di utilizzare la piattaforma WordPress insieme al plugin WooCommerce. In passato, era necessario essere esperti per creare un sito web professionale ma oggi le cose sono molto cambiate e si può realizzare un negozio online in pochi minuti. Su alcuni hosting questa operazione è completamente automatizzata ed al proprietario è richiesto solo di cliccare un bottone.

Qui presentiamo una check list che può esservi utile qualora decidiate di installare un sito professionale di vendite online con WordPress:

  • Acquistare nome dominio ed hosting
  • Installare WordPress
  • Installare un template
  • Impostare il template
  • Installare il plugin WooCommerce
  • Configurare il plugin
  • Caricare i prodotti

Molti dropshipers noleggiano negozi online “chiavi in mano” ai clienti ma ci sentiamo di sconsigliarvi questo sistema per una serie di motivi quali:

  • Prezzo di noleggio elevato
  • Necessità di conoscenze informatiche per creazione e gestione pagine.
  • Limitate funzionalità e possibilità di modifiche
  • Minimo controllo funzioni del sito
  • In caso di cambio del dropshipper, è necessario ricreare il negozio da zero

La gestione del mio negozio dropshipping

Una volta creato ed avviato il sito di ecommerce, dovrete iniziare a lavorare. Ma quale sarà il vostro lavoro? Ecco le operazioni in cui sarete impegnati:

  • Ricevere gli ordini.
  • Dare seguito agli ordini attraverso il fornitore dropshipping.
  • Pagare il dropshipper con i soldi ricevuti dai vostri clienti.

Come si può vedere, si tratta di processi molto semplici e l’impegno richiesto è minimo.

Il lavoro del grossista/distributore dropshipper

Questo è l’elenco delle mansioni del grossista/distributore:

  • Ricevimento degli ordini
  • Processo degli ordini
  • Ricerca dei prodotti
  • Inventario e rifornimento magazzino
  • Confezionamento dei pacchi
  • Preparazione fattura intestata a vostro nome
  • Spedizione dei pacchi ai vostri clienti per vostro conto

I migliori dropshippers on-line

La cosa migliore è fare una ricerca online per individuare le proposte più convenienti. Una volta scelto il vostro dropshipper, vi consigliamo di fare un test ordinando qualche prodotto a vostro nome per verificare la qualità del servizio offerto. Preparate una check list come questa che vi proponiamo qui sotto e date un voto ad ogni voce:

  • Tempo di trasporto: risponde davvero a quanto promesso?
  • Imballaggio: il prodotto è stato imballato correttamente?
  • Documenti di accompagnamento: sono presenti nel pacco con il il giusto prezzo?

Vantaggi offerti da un business dropshipping

Nessun inventario. Non è necessario affittare un magazzino per conservare le merci o riempire la vostra casa con esse.

Nessuna spedizione da fare. I pacchi dei prodotti venduti vengono spediti dal grossista/ distributore evitandovi così il fastidio di dovervi recare presso l’ufficio postale.

Vendita per catalogo online. E’ un metodo molto efficace per offrire ai vostri clienti un catalogo personalizzato aumentando i vostri guadagni.

Svantaggi di un business dropshipping

Non potrete avere il controllo totale sui prodotti. Potreste avere difficoltà a descrivere con precisione alcuni articoli, soprattutto se qualche cliente richiede informazioni aggiuntive, come ad esempio la composizione del materiale. Nella maggior parte dei casi, per ottenere tali informazioni dovrete contattare il fornitore che deve essere veloce nel rispondervi.

Nessun controllo sul trasporto. Se il grossista/distributore perde la merce o la rompe, ne sarete direttamente responsabili. Anche in questo caso, dovrete collaborare con il vostro grossista/distributore per cercare di normalizzare la situazione in tempi brevi.

Per qualsiasi tipo di problema che potrebbe nascere con il cliente, la responsabilità ricade sempre su di voi. Non importa chi abbia causato l’anomalia, sarete sempre voi il responsabile che deve assicurarsi che tutto fili liscio ed il cliente sia soddisfatto. Assolutamente non fornite mai recapiti o informazioni sul grossista/distributore ai vostri clienti e tantomeno non li invitate a mettersi in contatto con loro perchè, oltre a non essere professionale, correrete il rischio che per i futuri acquisti si rivolgeranno direttamente a loro.

Il dropshipping è un buon metodo per realizzare profitti interessanti, senza o con piccoli investimenti, ma richiede che le cose vengano fatte seriamente, solo così si può sperare che si trasformi in un lavoro a tempo pieno e gratificante.

Condividi

Lascia un Commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.